pittura metafisica sfondo

Pittura Metafisica

La Metafisica proviene dall’Italia, nel periodo delle avanguardie storiche. Nacque intorno al 1911.

Si potrebbe pensare che la metafisica sia alla fine solo un movimento di retroguardia fermo a posizioni accademiche. Invece riesce a trasmettere messaggi totalmente nuovi, la cui carica di suggestione è immediata ed evidente. Le atmosfere magiche ed enigmatiche dei quadri degli artisti colpiscono proprio per l’apparente semplicità di ciò che mostrano.

Caratteristiche
  • Nella metafisica predomina la stasi più immobile. Tutto sembra congelarsi in un istante senza tempo, dove le cose e gli spazi si pietrificano per sempre. In questo movimento predomina la dimensione del silenzio più assoluto e si affida invece agli strumenti più tradizionali della pittura, soprattutto la prospettiva.
  • Le sue immagini mostrano una realtà che solo apparentemente assomiglia a quella che noi conosciamo dalla nostra esperienza.
  • La luce è irreale e colora gli oggetti e il cielo di tinte innaturali.
  • La prospettiva sembrava costruire uno spazio geometricamente plausibile, invece, è quasi sempre volutamente deformata.
  • Le scene urbane sono protagoniste indiscusse di questi quadri e hanno un aspetto dilatato e vuoto.

Schiaccia qui per accedere alla descrizione dei quadri