astrattismo sfondo

Astrattismo

Nelle arti figurative il concetto di astratto assume il significato di «non reale». L’arte astratta è quella che non rappresenta la realtà. L’arte astratta crea immagini che non appartengono alla nostra esperienza visiva. Essa, cioè, cerca di esprimere i propri contenuti nella libera composizione di linee, forme, colori, senza imitare la realtà concreta in cui noi viviamo.

L’astratto, in tal senso, nasce intorno al 1901. Esso era già presente in molta produzione estetica precedente, anche molto antica come vasi greci o miniature altomedievali. In questi casi, però, la figurazione astratta aveva un solo fine estetico (decorazione).

L’arte astratta di questo secolo ha un fine completamente diverso: quello della comunicazione. Vuole esprimere contenuti e significati, senza prendere in prestito nulla dalle immagini già esistenti intorno a noi.

Caratteristiche
  • All’astratto è un movimento artistico che prevede un processo di astrazione, procedimento mediante il quale l’artista descrive la realtà solo in alcune sue caratteristiche, senza affidarsi alle forme che esso percepisce con la propria vista.
  • I pittori disegnano molto spesso parole, numeri o segni per esprimere un concetto reale.
  • Gli artisti sono svincolati dalle norme e dalle convenzioni fino ad allora imposte al fare artistico. I campi in cui agire per nuove sperimentazioni si aprono a dismisura.

Schiaccia qui per accedere alla descrizione dei quadri